LA NOSTRA STORIA

La nostra storia incomincia ben 37 anni fa nel lontano 8 ottobre 1980 quando due ragazzi lavenesi, Luca Monteggia e Francesco Spertini decisero di impegnarsi per creare in Laveno una Società sportiva che potesse dare una scelta diversa a chi non era appassionato di calcio e che potesse essere spunto di aggregazione e ritrovo fra i giovani.

A decisione presa, i due pionieri incominciarono ad attivarsi per dar vita alla nuova Società coinvolgendo alcuni altri giovani  lavenesi appassionati di Basket ma, per raggiungere i numeri necessari alla formazione di una squadra cercarono tra i paesi limitrofi, in particolar modo Gemonio fornì un buon numero di giocatori.

A questo punto serviva un Presidente e uno Sponsor che  vennero individuati in Sergio Lonati e LOVERSAN s.r.l.. Questo binomio caratterizzò il primo quadriennio dell’associazione, i colori societari scelti per la disputa delle gare furono il bianco e il nero.

Nel 1981 si procedette con l’affiliazione alla F.I.P. e nel febbraio dello stesso anno alla disputa del campionato di 1° Divisione con risultati non entusiasmanti (zero vittorie). Questa avventura servì però a formare un bagaglio di esperienza che già l’anno successivo, con l’inserimento di giocatori tecnicamente forti come Emilio Pietrogiovanna, portò a risultati più apprezzabili. In questo periodo gli allenatori erano ragazzi lavenesi come Clerici Walter, Dalla Ricca Paolo e i fratelli Mastropietro.

 Visti i buoni risultati di partecipazione in palestra, il Consiglio Direttivo decise di promuovere l’attività anche per i piccoli e i giovani atleti così nella stagione 1983-84 apparvero le prime squadre giovanili con le categorie allievi e cadetti.

Nell’estate 1984 la LOVERSAN e lo stesso Presidente Lonati ritirarono improvvisamente il loro appoggio creando un grosso vuoto nella struttura societaria che si risollevò grazie all’intervento di alcuni genitori e di alcuni Consiglieri rimasti; Fabrizio Paperini divenne il nuovo Presidente coadiuvato da Berto Posa. Come direttore tecnico arrivò Maurizio Leban allenatore di grande esperienza e carisma .. tutto ciò portò ad avere un buon vivaio minibasket e varie squadre giovanili.

Successivamente per motivi di lavoro Paperini lascia la presidenza e la carica passa così a Berto Posa suo braccio destro. Ma le brutte sorprese son sempre in agguato. A settembre 1999 infatti anche Leban lascia il suo incarico;  per l’ennesima volta la Società deve correre ai ripari e solo grazie all’aiuto dei giovani della prima squadra Roberto Salvi e Raoul Pezzi che fortunatamente avevano frequentato il corso di allenatori a Bormio, si riparte.

Il Presidente Posa chiama come allenatore della prima squadra Vincenzo Di Castri che porta in quel di Laveno un General Manager di grande competenza: Franco Mina insieme all’arrivo di Emilio Pietrogiovanna come Responsabile tecnico Laveno arriva al suo massimo splendore prima con la promozione e poi con la conquista della serie D. Nel frattempo, con una fugace apparizione, torna come presidente Sergio Lonati che, come già avvenuto precedentemente, dopo poco lascia la Società creando non poche difficoltà.

Negli  anni della gestione Posa avviene un cosa importante: a livello giovanile vengono gettate le basi di quello che tutt’oggi è ritenuto un fattore importante: la collaborazione con altre Società. Si crea infatti una collaborazione con una Società di Cunardo formando una squadra mista e nel giro di pochi anni non mancano le soddisfazioni tra cui la storica partecipazione per ben due anni al Memorial Barilà prima con Pietrogiovanna come allenatore e poi con Antonio Milana portando Laveno a confrontarsi con realtà ampiamente più grandi come Scavolini Pesaro, Padova, Benetton Treviso etc..

Sempre in quegli anni arriva a Laveno la grinta di Joe Isaac prima come allenatore minibasket e negli anni a seguire come allenatore delle squadre Under 15 e Senior.

Dopo Lonati si susseguirono  come Presidenti Andrea Terminio (2008) e Luca Paperini (2011).

Lavoro impegnativo ed importante di quel periodo fu quello di  sottoscrivere un accordo di collaborazione con Basket Valcuvia che portò alla nascita di un gruppo U14 (l’attuale U15).

Da febbraio 2014 la carica di presidente è affidata a  Marco Zuccotti che con grandissima energia e voglia di fare sta cercando di risollevare per l’ennesima volta la nostra Società.

Il suo desiderio più grande, insieme a quello di tutto il nuovo Consiglio Direttivo che vede volti storici e nuovi, è quello di riuscire ad avere una prima squadra in campionati di alto livello con la maggior parte dei giocatori cresciuti nel vivaio di Pallacanestro Laveno con squadre giovanili competitive e ben preparate, sia dal punto di vista tecnico che umano.

Obiettivi principali sono: la crescita dei ragazzi, la diffusione del Minibasket nelle scuole del circondario, le collaborazioni con le Società limitrofe e la ricerca di nuovi Sponsor.

I risultati non tardano ad arrivare, e grazie anche al ritorno come allenatore di Roberto Salvi la nostra prima squadra si qualifica  per il campionato di promozione e si aggiudica  il terzo posto nel campionato UISP.

Viene confermato Joe Isaac con il nuovo incarico di supervisore del settore giovanile e per la stagione 2014/2015 salgono a bordo:

– il preparatore atletico Davide Partegiani con l’obiettivo di preparare atleticamente tutti gli atleti, dalla prima squadra al settore giovanile.

– Il Fisioterapista Fabio Rossi per recuperare al meglio i nostri ragazzi dopo gli infortuni.

– Charlie Yelverton che insieme a coach Luca Monteggia, porta una ventata di aria nuova anche nel settore Minibasket con  allenamenti pieni di simpatia insegna i fondamentali ai nostri piccoli atleti.

– Antonio Milana  ritorna a Laveno dopo l’esperienza di Valcuvia e Daverio sposando il nuovo progetto della gestione Zuccotti. A Milana viene assegnata la squadra Under 15 che grazie al suo attimo lavoro comincia a far vedere buoni risultati classificandosi nel girone gold del campionato provinciale di categoria.

– Roberto Salvi guida nuovamente la prima squadra salita in Promozione e gli Under 19 sempre ridotti ai minimi termini tra infortuni e malattie…. ma noi ci crediamo e allora avanti…..

… Siamo solo all’inizio di questa nuova avventura e abbiamo ancora tanto da scrivere …

FORZA LAVENO